Cosa Fare Per Migliorare Una Tiroide Ipo

Cosa fare per migliorare una tiroide ipo

Cosa fare per migliorare una tiroide ipo

PROBLEMI ALLA TIROIDE …. COSA FARE?

a cura del Dott. Franco Francomano

Sempre più spesso si sente parlare di problemi alla tiroide… ma ahimè è impossibile capire di cosa si parla se non si conosce cosa sia in realtà questa ghiandola e quale sia la sua funzione.
La tiroide è una ghiandola a forma di farfalla posta nella regione anteriore della base del collo; il suo compito consiste nella produzione di ormoni tiroidei (T3 e T4) attraverso i quali regola numerosi processi metabolici ed influenza numerose funzioni vitali dell’organismo (crescita corporea, sviluppo del sistema nervoso, funzione cardiovascolare, respiratoria, metabolismo delle ossa, meccanismo del sonno…).
Questi ormoni regolano l’intensità del matabolismo cioè della velocità con la quale l’organismo produce energia, calore corporeo, forza muscolare…
La tiroide produce anche un altro ormone, la calcitonina, che svolge un ruolo importante nel metabolismo del calcio.
✅ COME SI PERCEPISCE UN PROBLEMA ALLA TIROIDE?
La scarsa produzione di ormoni T3 e T4 rallenta i processi metabolici di cui si è parlato e di conseguenza induce la comparsa nell’adulto di ipotiroidismo: aumento di peso, stanchezza, depressione, stitichezza, gonfiore al viso ed alle gambe … e nell’infanzia porta al rallentamento della crescita ed a ritardo mentale.
La produzione eccessiva di ormoni (T3,T4 o tutti e due) determina l’ipertiroidismo, uno dei disturbi endocrini più frequenti (2-3% della popolazione generale, 5-6% della popolazione anziana); i sintomi, dovuti ad un aumento non controllato dell’attività metabolica, consistono in tachicardia/aritmia, stanchezza, insonnia, nervosismo, tremori, perdita di peso, alterazione della pelle e degli annessi…la cui gravità dipende dal grado di ipertiroidismo.
Oltre alle alterazioni del funzionamento ghiandolare come l’ipo e l’ipertiroidismo,più frequenti sono le modificazioni del volume della forma della ghiandola; ingrossamenti limitati a piccole parti della tiroide sono chiamati “noduli”: essi sono,a seconda del contenuto,solidi o liquidi(cisti), in gran parte di natura benigna ed asintomatici;per questo spesso la loro scoperta è casuale.Solo lo 0,3% di essi possono avere una natura maligna cioè essere sede di tumori.
Se l’ingrossamento è diffuso a tutto il corpo ghiandolare allora si parla di” gozzo”; le dimensioni di quest’ultimo sono variabili,quando è piccolo non causa sintomi ma, crescendo, può provocare prima un senso di fastidio al collo”occupazion”e quindi disturbi alla deglutizione ed alla respirazione 
La tiroide infine può andare incontro a”tiroiditi”,stati di infiammazione di diversa origine ed evoluzione;le più frequenti sono causate da una alterazione dell’immunità ed hanno un andamento cronico,altre sono di origine virale o ,raramente,batterica 
Le patologie tiroidee generalmente si presentano con un quadro clinico caratteristico, tuttavia a volte inducono sintomi sfumati e di non facile interpretazione rendendo la diagnosi di stretta pertinenza specialistica.
✅ COSA FARE PER INDIVIDUARE LE MALATTIE DELLA TIROIDE?
Molto schematicamente le tappe del percorso per arrivare alla diagnosi si possono così riassumere:
Una accurata raccolta di notizie da parte del Medico che visita il paziente e valuta i sintomi ed i segni clinici
Alcuni esami ematochimici (ormoni, anticorpi specifici, ecc.) per lo studio della funzione e dell’immunità
L’ecografia del collo (esame con ultrasuoni) ed altri eventuali esami radiologici da approfondimento (TC, RMN) se necessari,perstudio della forma,volume e della struttura della ghiandola
La scintigrafia con radiofarmaci (per lo studio della funzione), quando necessaria
L’agoaspirazione el nodulo per l’esame citologico o l’agobiopsia per l’esame istologico, se necessari per lo studio della natura del nodulo).
✅ COME SI POSSONO CURARE LE MALATTIE DELLA TIROIDE?
Le malattie che determinano una alterazione della funzione possono essere trattate, dal Medico o dallo Specialista, con terapie farmacologiche (ipertiroidismo) o ormonali (ipotiroidismo).
Tuttavia una parte non trascurabile di patologie tiroidee richiede un intervento chirurgico: ad esempio il gozzo, se raggiunge dimensioni importanti e provoca compressione sugli organi vicini,disturbi alla respirazione ed alla deglutizione deve essere operato; così pure i noduli tiroidei, qualora venga sospettata o stabilita la natura tumorale,sono affidati al chirurgo per l’intervento ; uguale trattamento è riservato ad alcune forme di ipertiroidismo che non possono giovarsi di cure mediche

▶️Vi consigliamo di effettuare una visita esplorativa con il Dott.

Come curare la Tiroide con la dieta - Dott. Mozzi

Franco Francomano per comprendere realmente la vostra probelmatica e farvi consigliare il trattamento opportuno.
✅Vi aspettiamo nella nostra sede di Pescara in Viale Bovio, 275.
☎ Se vuoi avere più informazioni chiamaci allo 085 4711973 o ▶contattaci qui.
👍 Ricordiamo a tutti gli interessati che è necessario prenotare l’appuntamento per parlare con i nostri specialisti.

#centromedicostenella #stenella#centromedico #pescara #tiroide #tiroidea #endocrinologia #francofrancomano #francomano#dottfrancomano #ipotiroidismo#ipertiroidismo#gozzo